E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 10:27 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



E' un esemplare conservato nel museo della ceramica di Cutrofiano da me pubblicato nel 2008 e vorrei un vostro consiglio non essendo esperto di araldica. Si tratta di un piatto con stemma araldico, su smalto bianco (parzialmente integrato): XVII secolo, scudo campito da merli in blu e giallo, sormontato da elmo stilizzato e corona con in basso le lettere M D legate. ( in Matteo S. Viganò R. Primi dati sulla ceramica di Nardò;Museo della ceramica di Cutrofiano quaderno 11, Fig, 2/d, 6/a, tav. IV/A) secondo voi è l'araldica dei Loffredo??
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mar Dic 22, 2009 11:56 am

Chiedo conferma a Hilarion e Marcello di quanto scrivo.
Potrebbe esserlo solo che i colori del "Vajo" (mi sembra si dica così) non corrispondono.
Lo stemma dei Loffredo è un vajo d'argento e d'azzurro ma c'è da dire che la cottura degli smalti avrebbe potuto alterare i colori così come si nota nello stemma dei Protonobilissimo presente nelle ceramiche (piatti) esposte al museo di Muro Leccese.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
(originario è di rosso al drago d'oro).

Saluti

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 12:45 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:Chiedo conferma a Hilarion e Marcello di quanto scrivo.
Potrebbe esserlo solo che i colori del "Vajo" (mi sembra si dica così) non corrispondono.
Lo stemma dei Loffredo è un vajo d'argento e d'azzurro ma c'è da dire che la cottura degli smalti avrebbe potuto alterare i colori così come si nota nello stemma dei Protonobilissimo presente nelle ceramiche (piatti) esposte al museo di Muro Leccese.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
(originario è di rosso al drago d'oro).

Saluti
caro non credo che la cottura abbia alterato la colorazione degli smalti questi sono lavori su commissione il giallo è ersenicale non ferraccia perciò costoso e ti posso dire quasi con certezza che lo stemma dei protonobillissimo e certamente di produzione neretina anzi azzarderei dello stesso atelier bottega! gli stessi tratti pittorici si ritrovano su un piatto dei Megha di Galatone!! il rosso e di difficile cottura e viene spesso sostituito dal giallo. salutoni


Ultima modifica di Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 5:23 pm, modificato 3 volte
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mar Dic 22, 2009 1:06 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

come promesso Wink

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Ospite il Mar Dic 22, 2009 1:55 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:Chiedo conferma a Hilarion e Marcello di quanto scrivo.
Potrebbe esserlo solo che i colori del "Vajo" (mi sembra si dica così) non corrispondono.
Lo stemma dei Loffredo è un vajo d'argento e d'azzurro ma c'è da dire che la cottura degli smalti avrebbe potuto alterare i colori così come si nota nello stemma dei Protonobilissimo presente nelle ceramiche (piatti) esposte al museo di Muro Leccese.


(originario è di rosso al drago d'oro).

Saluti

concordo che è un vajato pieno, ma i colori non corrispondono a quello dei Loffredo. Tantomeno, come giustamente scrive Riccardo, la cottura poteva alterare gli smalti fino a cambiare l'appartenenza dello scuso.
Non so a chi possa appartenere, ma non è dei Loffredo.
Lo stemma postato da Vincenzo che dovrebbe essere dei Protonobilissimo, anche questo non lo è, in quanto qui ci ritroviamo un: d'azzurro al drago d'oro, anzichè il "di rosso al drago d'oro" già evidenziato da Vincenzo.

L'ultima foto mi pare invece un Pignatelli

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Ospite il Mar Dic 22, 2009 1:58 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:

come promesso Wink

questo è chiaramente l'arme dei Pignatelli: di oro a tre pignatte di nero disposte 2 e 1, anche se manca il lambello a tre pendenti di rosso nel capo. In questo caso gli smalti hanno perso la cromia e il colore nero è diventato un brunito

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Mar Dic 22, 2009 2:00 pm

Quello postato da Riccardo viganò potrebbe appartenere alla Famiglia PRATO
"D'oro,a tre pali vajati d'argento e d'azzurro"
Ho scritto potrebbe...........

Saluti
Giò

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 2:08 pm

Giovannimaria Ammassari ha scritto:Quello postato da Riccardo viganò potrebbe appartenere alla Famiglia PRATO
"D'oro,a tre pali vajati d'argento e d'azzurro"
Ho scritto potrebbe...........

Saluti
Giò
grazie giò!!
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Mar Dic 22, 2009 2:13 pm

Riccardo,
leggiamo cosa ne pensa Marcello, Hilarion ed il suo discipulo Vincenzo.

Ciao
Giò Very Happy

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 2:16 pm

Marcello ha scritto:
Vincenzo D'Aurelio ha scritto:[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

come promesso Wink

questo è chiaramente l'arme dei Pignatelli: di oro a tre pignatte di nero disposte 2 e 1, anche se manca il lambello a tre pendenti di rosso nel capo. In questo caso gli smalti hanno perso la cromia e il colore nero è diventato un brunito
marcello caro il bruno tratto dal manganese utilizato per tutto il medioevo, sul finire del XV secolo sembra decadere. ricompare nelle produzioni della seconda metà inoltrata del XVIII secolo. presupponendo che anche questa è una produzione neretina, data l'argilla visibile, questa è una produzione del finire Del XVII o degli inizi del XVIII secolo.
Grazie Marcello caro.
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 2:19 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

come promesso Wink
grazie vincè!!! Very Happy
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Ospite il Mar Dic 22, 2009 2:20 pm

Riccardo, Riccardo... ogni volta che scrivi di ceramica neritina mi fai star male! quando ti decidi a trattare di un argomento così inedito e sconosciuto? Tutto il meridione invidiava la bella ceramica neritina "che potea gareggiar con la faentina". A parte le notizie parziali da te pubblicate sui Quaderni, bisogna nadare al Vacca per sapere qualcosa! Io attendo sempre, fiducioso, di "ubriacarmi" di notizie in merito

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  da Fiore il Mar Dic 22, 2009 2:20 pm

Anche a me sembra dei Pignatelli e l'assenza del lambello non ha importanza perchè è una brisura usata da alcuni rami.
Per gli smalti concordo con Riccardo che in queste ceramiche è quasi impossibile trovare il bruno delle ceramiche cosiddette RMR in auge nel basso medioevo.
avatar
da Fiore

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 11.01.09
Località : Gioiosa Jonica (RC)

http://www.lecalabrie.forumup.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 2:23 pm

da Fiore ha scritto:Anche a me sembra dei Pignatelli e l'assenza del lambello non ha importanza perchè è una brisura usata da alcuni rami.
Per gli smalti concordo con Riccardo che in queste ceramiche è quasi impossibile trovare il bruno delle ceramiche cosiddette RMR in auge nel basso medioevo.
grande fiore!!! Very Happy
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mar Dic 22, 2009 2:23 pm

Marcello ha scritto:
Vincenzo D'Aurelio ha scritto:[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

come promesso Wink

questo è chiaramente l'arme dei Pignatelli: di oro a tre pignatte di nero disposte 2 e 1, anche se manca il lambello a tre pendenti di rosso nel capo. In questo caso gli smalti hanno perso la cromia e il colore nero è diventato un brunito

Forse non era corretto inserirlo poichè il lambello non è comune a tutte le linee dei Pignatelli. Difatti i Protonobilissimo imparentarono sia i Pignatelli principi di Strongoli e sia quelli del patriziato napoletano del Seggio di Nido entrambi senza lambello che, per completezza, appartiene alla linea dei Pignatelli di Monterudini. Mi confermi?

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 2:31 pm

Marcello ha scritto:Riccardo, Riccardo... ogni volta che scrivi di ceramica neritina mi fai star male! quando ti decidi a trattare di un argomento così inedito e sconosciuto? Tutto il meridione invidiava la bella ceramica neritina "che potea gareggiar con la faentina". A parte le notizie parziali da te pubblicate sui Quaderni, bisogna nadare al Vacca per sapere qualcosa! Io attendo sempre, fiducioso, di "ubriacarmi" di notizie in merito

Perchè ti faccio star male?? secondo le ultime scoperte sembrano a dare raggione al Quinto Mario corrado"che potea stare alla pari con la faentina" (PROXIMA FAVENTINIS HODIE NERITI FIUNT) ti invito a venire prossimamente alla presentazione del quaderno n° 12 con notizie inedite. comunque tutte queste nuove mi sono utili...
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Ospite il Mar Dic 22, 2009 2:32 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:
Marcello ha scritto:
Vincenzo D'Aurelio ha scritto:

come promesso Wink


questo è chiaramente l'arme dei Pignatelli: di oro a tre pignatte di nero disposte 2 e 1, anche se manca il lambello a tre pendenti di rosso nel capo. In questo caso gli smalti hanno perso la cromia e il colore nero è diventato un brunito

Forse non era corretto inserirlo poichè il lambello non è comune a tutte le linee dei Pignatelli. Difatti i Protonobilissimo imparentarono sia i Pignatelli principi di Strongoli e sia quelli del patriziato napoletano del Seggio di Nido entrambi senza lambello che, per completezza, appartiene alla linea dei Pignatelli di Monteroduni. Mi confermi?

non sempre è vero, perchè talvolta non lo raffiguravano. La linea di Lecce a volte lo raffigura, altre no

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Mar Dic 22, 2009 2:38 pm

Riccardo Viganò ha scritto:
Giovannimaria Ammassari ha scritto:Quello postato da Riccardo viganò potrebbe appartenere alla Famiglia PRATO
"D'oro,a tre pali vajati d'argento e d'azzurro"
Ho scritto potrebbe...........

Saluti
Giò
grazie giò!!

Scusate l'intromissione ma questo stemma iniziale lo abbiamo identificato:
Riccardo Viganò ha scritto:[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

e' della Famiglia PRATO????

a Riscusate.......
Ciao
Giò

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mar Dic 22, 2009 2:43 pm

Non credo Riccardo possa riferirsi ai Prato.
Però ti suggerisco, invece di andare a tentoni, di ragionarci in questo modo.
Questi Loffredo possono avere qualche collegamento con il luogo di ritrovo del reperto?
Le lettere sotto riportate possono attribuirsi al proprietario?

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Riccardo Viganò il Mar Dic 22, 2009 3:08 pm

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:Non credo Riccardo possa riferirsi ai Prato.
Però ti suggerisco, invece di andare a tentoni, di ragionarci in questo modo.
Questi Loffredo possono avere qualche collegamento con il luogo di ritrovo del reperto?
Le lettere sotto riportate possono attribuirsi al proprietario?
Caro Giò devo dare ragione a vincenzo questoi piatto è stato ritrovato, come altri dello stesso genere, in Galatone non credo che i prato avvessero parentele con i pinelli Pignatelli.... Marchesi i primi e successori i secondi!!
avatar
Riccardo Viganò

Numero di messaggi : 57
Data d'iscrizione : 18.01.09
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Hilarion il Mer Dic 23, 2009 8:37 am

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:Potrebbe esserlo solo che i colori del "Vajo" (mi sembra si dica così) non corrispondono.
Lo stemma dei Loffredo è un vajo d'argento e d'azzurro ma c'è da dire che la cottura degli smalti avrebbe potuto alterare i colori

Sì, è cosa normale nei manufatti ceramici.
Nei quali, però, più spesso sono gli esecutori del dipinto a fare gli errori cromatici più vistosi e pacchiani...


così come si nota nello stemma dei Protonobilissimo presente nelle ceramiche (piatti) esposte al museo di Muro Leccese.
...che ti dicevo!? Un rosso puoi cuocerlo quanto ti pare, ma non credo proprio che riuscirebbe mai a diventare così tanto azzurro...
avatar
Hilarion
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 591
Data d'iscrizione : 12.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mer Dic 23, 2009 8:47 am

Quindi caro Hilarion,
tu protendi per attribuirlo ai Loffredo se si dimostrasse il collegamento del casato con il luogo del ritrovo?

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Hilarion il Mer Dic 23, 2009 8:48 am

Fammi fare Wink due ricerchine, prima di confermarti Cool che sia davvero Loffredo...
avatar
Hilarion
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 591
Data d'iscrizione : 12.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Hilarion il Gio Dic 24, 2009 10:52 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
...è il Mazzella che aiuta il vecchio greco, col suo celebre libro del 1601 di Discorsi sulle famiglie del Regno di Napoli: a p. 641 assegna lo stemma di vajo (quindi, nel normale "gioco grafico" di campanule alternate argentee e azzurre) ai Loffredo...

...e fin qui Cool lo sapevamo...

...ma a p. 684 assegna un vajato d'oro e d'azzurro ai D'Afflitto... Suspect
avatar
Hilarion
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 591
Data d'iscrizione : 12.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  messer giorgio il Ven Dic 25, 2009 12:41 am

Hilarion ha scritto:...è il Mazzella che aiuta il vecchio greco, col suo celebre libro del 1601 di Discorsi sulle famiglie del Regno di Napoli: a p. 641 assegna lo stemma di vajo (quindi, nel normale "gioco grafico" di campanule alternate argentee e azzurre) ai Loffredo...

...e fin qui Cool lo sapevamo...

...ma a p. 684 assegna un vajato d'oro e d'azzurro ai D'Afflitto... Suspect

....ma c'è un'altra piccola differenza riportata dal Mazzella

LOFFREDO ......una prateria di merli azzurri in campo d'argento ......

d'AFFLITTO .......un campo di merli d'oro posto in campo azzurro.

....sicuramente è difficile in un vajato individuare il campo.....ma qualcuno può riuscirci Wink

Cordialmente messer giorgio
avatar
messer giorgio

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 08.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' DAVVERO DEI LOFFREDO?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum