Troilo Caracciolo

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Mer Set 09, 2009 5:55 am

Chi mi sa dire qualcosa di questo principe napoletano (di Melfi) vissuto a cavallo del XV e del XVI secolo?

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Mer Set 09, 2009 9:04 am

Carissimo Gianfranco,
da una rapida ricerca effettuata nel sito http://www.iagi.info/genealogienobili, per quanto riguarda la linea dei Caracciolo del Sole di Melfi e Sant'Angelo, non risulta registrato nessun Troilo, ritengo, pertanto, che possa essere un diminutivo di Troiano.

Ti trascrivo i tre personaggi appartenenti a questa linea così come riportati nel sito:


1) Troiano († 1449), 2° Duca di Venosa dal 1432, 5° Conte di Avellino nel 1436 (titoli confermati nel 1436 dagli Angiò, mentre gli Aragona lo inducono ad uno scambio tra Venosa e Melfi nel 1441); 1° Duca di Melfi con le terre di Cisterna, Leonessa, Canarda, Pasasacco, Rapolla, Atella, San Fele, Lagopesole, Montorio e Candela e Barone di Frigento (a cui vennero aggiunte Torella e Villamaina nel 1442) dal 1441; nel 1447 compra ½ del feudo di San Nicola de’ Carcisi (che fu venduto poco tempo dopo dai discendenti a Roberto di Tocco); Patrizio Napoletano.

sposa a Napoli 19-VIII-1432 Maria Caldora, figlia di Jacopo Duca di Bari († 1481).



2) Troiano II († Melfi 16-V-1520), 3° Duca di Melfi (il feudo era stato confiscato al padre ma lo riebbe dal Re di Francia nel 1495 insieme ad Ascoli), Barone (o Signore) di Frigento, Signore di Cisterna, Leonessa, Canarda, Rapolla, Atella, San Fele, Lagopesole, Montorio e Torella; Patrizio Napoletano; Conte di Forenza, Signore di Rapolla, Ripacandida, Candela e Abriola investito il 20-I-1494; creato Principe di Melfi e Marchese di Atella con Privilegio datato Napoli 25-VI-1498, creato Cavaliere dell’Ordine di Saint-Michel ma restituisce l’onorificenza al Re di Francia il 12-XI-1511.

sposa: a) = Melfi 1485 Ippolita Sanseverino, figlia di Guglielmo 3° Conte di Capaccio e di Isabella Carafa (v.)

" b) = Antonia Caldora, figlia di Antonio, Patrizio Napoletano


3) Don Troiano († cade nella battaglia di Ceresole 15-IV-1544), Marchese d’Atella e detto Principe di Molfetta; Patrizio Napoletano, militava nell’esercito francese.
Troiano († 17-II-1567), Patrizio Napoletano, assume le armi dei Caracciolo Rossi per eredità il 26-VIII-1560.

Sposa Vincenza del Tufo, figlia di Giacomo 1° Marchese di Lavello e di Lucrezia Frangipani della Tolfa dei Signori di Serino († post 1567)

Nel caso avessi bisogno della genealogia completa fammelo sapere.
Ciao.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Mer Set 09, 2009 9:23 am

Nella Istoria de' feudi del regno delle Due Sicilie di qua dal faro ..., Volume 3 Di Erasmo Ricca trovo questa informazione:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

può essere utile?

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Mer Set 09, 2009 10:02 am

Se parliamo di Pannarano le cose cambiano...

Questa linea non fa parte di quella di Melfi ma si tratta dei Caracciolo Rossi, Bianchi e Viola...
Oltre al nome non è riportata nessun'altra notizia...

Il primo Troilo come puoi vedere è figlio di Polidoro:

D1. Polidoro Caracciolo Rosso, Signore di Ragusia e Patrizio Napoletano.

= Emilia dell’Arena (Concublet ?) († post 1436).



E1. Marcella

= Ettore Capece Piscicelli Signore di ½ di Roccapiemonte, Patrizio Napoletano (v.)

E2. Ludovico Caracciolo Viola, Signore di Ragusia e Patrizio Napoletano.

E3. Salvatore, Patrizio Napoletano.

E4. Tommaso († post 1484), Patrizio Napoletano, egli e i suoi discendenti possederono una porzione del feudo di Ragusia.

= ………….


E5. Troilo, Patrizio Napoletano.
E4. Cornelio, Patrizio Napoletano.

= Antonia Sarnetano

Ludovico († 1451), Signore di Ragusia dal 1390, nel 1404 tale feudo fu esentato da qualsiasi imposta, Patrizio Napoletano, nel 1423 deteneva la carica di Giustiziere.

= Cata de Hyeraci



D1. Polidoro Caracciolo Rosso, Signore di Ragusia e Patrizio Napoletano.

= Emilia dell’Arena (Concublet ?) († post 1436).



E1. Marcella

= Ettore Capece Piscicelli Signore di ½ di Roccapiemonte, Patrizio Napoletano (v.)

E2. Ludovico Caracciolo Viola, Signore di Ragusia e Patrizio Napoletano.

= Antonella (Antonia) Ruffo



E3. Salvatore, Patrizio Napoletano.

E4. Tommaso († post 1484), Patrizio Napoletano, egli e i suoi discendenti possederono una porzione del feudo di Ragusia.

= ………….



E5. Troilo, Patrizio Napoletano.

E6. Francesca

= Vito Sersale, Patrizio Napoletano



D2. Troilo Caracciolo Rosso, Patrizio Napoletano.




Un altro è figlio di Cornelio:

F1. Troilo, Patrizio Napoletano

Se credi posso inviarti l'intera genealogia...
attendo tue nuove...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Mer Set 09, 2009 10:15 am

ammetto di non capirci molto di genealogia, ma per la verità mi interessava avere qualche notiziola sulla vita e sulle azioni di questo personaggio, più che sulla sua discendenza Embarassed

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Mer Set 09, 2009 12:10 pm

mmmhhh!!!!
Capisco.
Provo a vedere se trovo qualcosa...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Mer Set 09, 2009 2:44 pm

Ho guardato nei volumi in mio possesso ed ho consultato anche altri amici studiosi...
risultato: a parte le poche notizie che ti ho passato sulla genealogia, non ho trovato niente altro...
continuo la ricerca nei prossimi gg. sperando di essere più fortunata...
Ciao.....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  da Fiore il Mer Set 09, 2009 3:36 pm

Non so se il Troilo che cerchi sia uno di quelli indicati da Lucia, ma se così fosse, ti posso dire che sono tutti cadetti dei Conti di Gerace, che nacquero e vissero tra Gerace e Gioiosa, cioè il centro nato nel feudo di Ragusia che essi possedevano e che venne loro assegnato quando il ramo si staccò dai conti di Gerace.
avatar
da Fiore

Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 11.01.09
Località : Gioiosa Jonica (RC)

http://www.lecalabrie.forumup.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Mer Set 09, 2009 4:20 pm

Caro Gianfranco,
per Troilo prova a cercare su questo link:
http://books.google.it/books?q=troilo+caracciolo&as_brr=1
dobbiamo ringraziare un comune amico...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Mer Set 09, 2009 9:52 pm

Gianfranco,
mi sembra di aver già sentito parlare di questo Troilo Caracciolo…….
Bene dice e dice bene Marilisa quando scrive che questo Troilo Caracciolo appartiene alla Linea dè i “Caracciolo Rosso, Caracciolo Bianchi, Caracciolo Viola: Conti di Gerace,Duchi di Laurano e Marchesi di Pannarano”.
Cito le notizie riportate nel sito : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] di cui Lucia ha fatto già un compito riferimento.
Li vi è la genealogia completa inserita nel sito sudetto di Davide Shamà ,a cui va il nostro grazie, in essa vi è Troilo Caracciolo, Patrizio Napoletano . Parte della genealogia come già detto è stata postata da Lucia.

Ora credo che al nostro Gianfranco interessino particolari della sua vita e quindi una sua biografia.

Io tramite Google Libri ho rintracciato una citazione che riguarda presumo proprio il Nostro Troilo Caracciolo. Nel testo è scritto :
<<Caracciolo Troilo (?-1544), capo dei fuorusciti napoletani 226>>
E’ parzialmente visibile qui :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Il testo ha per titolo:
Ludovico Gritti : un principe-mercante del Rinascimento tra Venezia, i turchi e la corona d'Ungheria.

La scheda completa è :

Autore: Nemeth, Gizella
Titolo: Ludovico Gritti : un principe-mercante del Rinascimento tra Venezia, i turchi e la corona d'Ungheria / Gizella Nemeth Papo, Adriano Papo ; presentazione di Giorgio Dissera Bragadin ; prefazione di Amedeo Di Francesco
Dati della pubblicazione: Mariano del Friuli : Edizioni della Laguna, 2002
Descrizione fisica:XXXI, 355 p. : ill. ; 24 cm. Collezione: Italia-Ungheria ; 1
Numero: ISBN - 88-8345-102-3
Nomi: Nemeth, Gizella Papo, Adriano
Soggetti: Gritti, Ludovico
Classificazione: 945.306092 - Storia del Veneto.
Localizzazioni:
FI0098 [CFICF] - Biblioteca nazionale centrale - Firenze - FI
FI0597 [UFIKE] - Biblioteca di scienze sociali dell'Universita' degli studi di Firenze - Firenze - Novoli - FI
GO0025 [TSABI] - Biblioteca statale Isontina - Gorizia - GO
MI1262 [USMO3] - Biblioteca di scienze della storia e della documentazione storica dell'Università degli studi di Milano - Milano - MI
PD0327 [PUV11] - Biblioteca del Dipartimento di scienze dell'educazione dell'Universita' degli studi di Padova - Padova - PD
PD0441 [PUV13] - Biblioteche del Dipartimento di storia e filosofia del diritto e diritto canonico dell'Università degli studi di Padova - Padova - PD
RM0267 [BVECR] - Biblioteca nazionale centrale Vittorio Emanuele II - Roma - RM RM1017 [RMS4L] - Biblioteca di lingue e letterature straniere moderne dell'Universita' degli studi di Roma La Sapienza - Roma - RM
TO0240 [TO001] - Biblioteca civica centrale - Torino - TO
TS0013 [TSABC] - Biblioteca civica Attilio Hortis - Trieste - TS
TS0027 [TSABS] - Biblioteca statale di Trieste - Trieste - TS
TS0215 [TSADW] - Biblioteca di storia e storia dell'arte dell'Universita' degli studi di Trieste - Trieste - TS
UD0244 [TSAVM] - Biblioteca del Centro regionale di catalogazione e restauro dei beni culturali - Villa Manin di Passariano - Codroipo - UD
VE0039 [VEABC] - Biblioteca d'arte del Museo civico Correr - Venezia - VE
VE0049 [VEABM] - Biblioteca nazionale Marciana - Venezia - VE
VE0099 [VEAVE] - Biblioteca dell'Ateneo veneto - Venezia - VE
VE0101 [VEAAV] - Biblioteca dell'Archivio di Stato di Venezia - Venezia - VE

Non so se può esserti utile, questa è solo e solamente una citazione...........

Ho individuato questi altri testi ,tra l’altro quello di Argegni in tre volumi ebbi modo di consultarlo, essi sono a Lecce presso la Biblioteca Interfacoltà ecco le schede in Siba millennium:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Io ricordavo il titolo di uno di essi " Condottieri, capitani, tribuni".
Forse Gianfranco ne eri al corrente……………….
Come anche dei siti Web:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Dove il nostro Troilo non compare…………Nel sito vi è anche il link de i Corsari del Mediterraneo vedi :
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Più di questo non ho trovato.
Facci sapere
Ciaooooo
Giovannimaria

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Gio Set 10, 2009 7:31 am

Caro Gianfranco,
vorrei fare un po' di ordine nell'immensità delle informazioni profuse dal buon GiovanMaria, da Lucia e tutti questi pazzi genealogisti Very Happy Very Happy Very Happy .
Il tuo Troilo, dovrebbe essere un principe (almeno così ho letto nei post) per cui sarebbe già indicativo pensare che i Caracciolo principi furono quelli legati a Sergianni Caracciolo (Gran Siniscalco del Regno di Napoli sotto Giovanna II, nonchè suo amante). Il Sergianni aveva un figlio, Troiano e non Troilo, che sposò in seconde nozze Maria Caldora (figlia di Giacomo, Gran Connestabile del Regno di Napoli). L'unione dei due "rampolli" realizzò un'alleanza familiare che superò, in termini di potere, persino quello della regina Giovanna II. Durante la celebrazione delle nozze, Sergianni venne ammazzato da un gruppo di ribelli che "tifavano" per la corona "angioino-durazzesca" (ma anche appoggiati dalla stessa regina che voleva togliersi davanti il Sergianni per il suo gran potere con la complicità di una cugina duchessa Covella Ruffo) e il figlio Troiano venne carcerato e liberato dopo dieci giorni in cambio dell'immenso tesoro accumulato dal padre a Melfi (di questa città era Duca). Questo portò al ritorno degli Origlia (o de Aurilia) nel Regno di Napoli che nella persona di Gurrello trovò un valido alleato per togliere di mezzo lo stesso Troiano e Sergianni.

L'epoca in cui è vissuto Troiano coincide con il XV-XVI sec. Genealogicamente Traiano (morto il 15/5/1520), III Duca di Melfi creato principe di Melfi e Marchese di Atella con Privilegio datato Napoli 25-VI-1498, fu figlio di Sergianni II (morto intorno al 1487), 2° Duca di Melfi ecc... i suoi feudi furono confiscati nel 1487 perchè partecipò alla Congiura dei Baroni, e di Sveva Sanseverino figlia di Giovanni 10° Conte di Marsico e di Giovanna Sanseverino dei Duchi di San Marco. Ebbe come fratelli: Beatrice (+ post 1502), Maria (?-?).

Questa sarebbe "stretta stretta" la storia, e ti rimando al mio scritto di genealogia sui D'Aurelio, al capitolo intitolato a Gurrello per conoscere la storia (v. anche la citazione bibliografica in merito al Giannone).

Credo che con buona probabilità sia questo il personaggio che cerchi. Spero.
Un abbraccio

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Gio Set 10, 2009 9:03 am

Gianfranco,
ma di quale Troilo Caracciolo si tratta????????
Da quanto ultimamente scritto dal bravo amico Vincenzo ritorniamo al quesito iniziale e soprattutto a ciò che è stato scritto da Lucia:

Lucia ha scritto:Carissimo Gianfranco,
da una rapida ricerca effettuata nel sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] per quanto riguarda la linea dei Caracciolo del Sole di Melfi e Sant'Angelo, non risulta registrato nessun Troilo, ritengo, pertanto, che possa essere un diminutivo di Troiano.

Ti trascrivo i tre personaggi appartenenti a questa linea così come riportati nel sito:


1) Troiano († 1449), 2° Duca di Venosa dal 1432, 5° Conte di Avellino nel 1436 (titoli confermati nel 1436 dagli Angiò, mentre gli Aragona lo inducono ad uno scambio tra Venosa e Melfi nel 1441); 1° Duca di Melfi con le terre di Cisterna, Leonessa, Canarda, Pasasacco, Rapolla, Atella, San Fele, Lagopesole, Montorio e Candela e Barone di Frigento (a cui vennero aggiunte Torella e Villamaina nel 1442) dal 1441; nel 1447 compra ½ del feudo di San Nicola de’ Carcisi (che fu venduto poco tempo dopo dai discendenti a Roberto di Tocco); Patrizio Napoletano.

sposa a Napoli 19-VIII-1432 Maria Caldora, figlia di Jacopo Duca di Bari († 1481).



2) Troiano II († Melfi 16-V-1520), 3° Duca di Melfi (il feudo era stato confiscato al padre ma lo riebbe dal Re di Francia nel 1495 insieme ad Ascoli), Barone (o Signore) di Frigento, Signore di Cisterna, Leonessa, Canarda, Rapolla, Atella, San Fele, Lagopesole, Montorio e Torella; Patrizio Napoletano; Conte di Forenza, Signore di Rapolla, Ripacandida, Candela e Abriola investito il 20-I-1494; creato Principe di Melfi e Marchese di Atella con Privilegio datato Napoli 25-VI-1498, creato Cavaliere dell’Ordine di Saint-Michel ma restituisce l’onorificenza al Re di Francia il 12-XI-1511.

sposa: a) = Melfi 1485 Ippolita Sanseverino, figlia di Guglielmo 3° Conte di Capaccio e di Isabella Carafa (v.)

" b) = Antonia Caldora, figlia di Antonio, Patrizio Napoletano


3) Don Troiano († cade nella battaglia di Ceresole 15-IV-1544), Marchese d’Atella e detto Principe di Molfetta; Patrizio Napoletano, militava nell’esercito francese.
Troiano († 17-II-1567), Patrizio Napoletano, assume le armi dei Caracciolo Rossi per eredità il 26-VIII-1560.

Sposa Vincenza del Tufo, figlia di Giacomo 1° Marchese di Lavello e di Lucrezia Frangipani della Tolfa dei Signori di Serino († post 1567)

Nel caso avessi bisogno della genealogia completa fammelo sapere.
Ciao.

Quidi trattasi di :

Lucia ha scritto:
3) Don Troiano († cade nella battaglia di Ceresole 15-IV-1544), Marchese d’Atella e detto Principe di Molfetta; Patrizio Napoletano, militava nell’esercito francese.

Il riferimento ai Troilo della linea de i Conti di Gerace non stà in piedi!!!!!!!!!
Vedi il testo da te citato:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

questo Troilo Caracciolo è un “altro” Troilo Caracciolo appartenente alla linea dei feudatari di Pannarano, “Discendente dai Conti di Gerace, del Ramo dei Caracciolo Rossi del Sedile di Capuana.”

Gianfranco a te interessa Troiano Caracciolo detto “Troilo” che morì nella Battaglia di Ceresole il 15/04/1544 “Capitano dei Fuoriusciti”????????????????????????????
O altri Troilo o Troiano????
Ecco il punto


Saluti
Giovannimaria

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Gio Set 10, 2009 9:32 am

Giovannimaria Ammassari ha scritto:

Gianfranco a te interessa Troiano Caracciolo detto “Troilo” che morì nella Battaglia di Ceresole il 15/04/1544 “Capitano dei Fuoriusciti”????????????????????????????
O altri Troilo o Troiano????
Ecco il punto


Saluti
Giovannimaria

Gio.Maria, Very Happy
sei sicuro che esista un Troiano detto Troilo? Se fosse così allora il mistero sarebbe svelato al 99%. Questo personaggio appartiene alla linea dei Caracciolo Del Sole, diretta discendenza di Sergianni Caracciolo e di Troiano Caracciolo (quelli da me citati).
A questo punto se confermi quanto scrivo e cioè che Troilo alias Troiano esista credo che non sarà difficile trovare notizie sul principe di Molfetta Wink .
Fammi sapere. Ciao!!!

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Gio Set 10, 2009 10:00 am

Vincenzo D'Aurelio ha scritto:


Gio.Maria, Very Happy
sei sicuro che esista un Troiano detto Troilo? Se fosse così allora il mistero sarebbe svelato al 99%. Questo personaggio appartiene alla linea dei Caracciolo Del Sole, diretta discendenza di Sergianni Caracciolo e di Troiano Caracciolo (quelli da me citati).
A questo punto se confermi quanto scrivo e cioè che Troilo alias Troiano esista credo che non sarà difficile trovare notizie sul principe di Molfetta Wink .
Fammi sapere. Ciao!!!

A ritenere ciò e a formulare l'ipotesi Troiano/Troilo Troilo/Troiano è stata Lucia Vedi:
Lucia ha scritto:Carissimo Gianfranco,
da una rapida ricerca effettuata nel sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] per quanto riguarda la linea dei Caracciolo del Sole di Melfi e Sant'Angelo, non risulta registrato nessun Troilo, ritengo, pertanto, che possa essere un diminutivo di Troiano.
.

Dato che il testo su Ludovico Gritti da me citato vedi :
Giovannimaria Ammassari ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
riporta un Troilo Caracciolo deceduto nel 1544, capo dei fuoriusciti napoletani ..............
Ritengo anche io dando ragione a Lucia e tenendo presente ciò che è stato detto sin'ora di convalidare l'ipotesi .
Credo anche io che il Troilo Caracciolo che interessa a Gianfranco sia il Troiano Caracciolo morto nella Battaglia di Ceresole nell'anno 1544 detto anche "Troilo".
Bisogna indagare e confrontare i dati rintracciando i documenti cartacei e non che sono stati la base di partenza della genealogia e che identificano il soggetto.

Attendiamo nuovi sviluppi..........
Ciaooooooooooo
Saluti
Giò.Maria Very Happy

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Gio Set 10, 2009 10:19 am

Ciao Giò. M.a, Very Happy Very Happy Very Happy
Io credo che Gianfranco saprà districarsi tra queste informazioni e capire immediatamente se la strada indicata è quella giusta.
A differenza non si sottrarrà dal dirci che siamo fuori binario per cui attendiamo... cheers

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Gio Set 10, 2009 10:28 am

Attendiamo fiduciosi buone nuove

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Gio Set 10, 2009 11:32 am

Ragazzi datemi un attimo, vi risponderò presto. Ciao Very Happy

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Gio Set 10, 2009 12:15 pm

Resto in attesa Very Happy Very Happy Very Happy

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Gio Set 10, 2009 12:56 pm

Intanto vi ringrazio tutti per l'entusiasmo con cui partecipate ogni volta a questi affascinanti quesiti. Mi scuso, inoltre, per l'attesa, ma il lavoro mi ha preso in queste ore. Allora... ho poche informazioni su questo personaggio e quelle poche mi stanno facendo dannare perché non capisco, non lo capisco dalle note cosa c'entri con i fuoriusciti napoletani! Ogni tanto trovo un autore, finora solo due per la verità, che lo individua così, ma ciò non ha alcun riscontro con le fonti antiche, né con i cronisti dell'epoca dei fatti, stiamo parlando degli anni 20-40 del 1500.

Stasera saprò darvi qualche riferimento più preciso sulle due citazioni qui faccio riferimento, per adesso vi basti la seconda, cioè quella segnalata da GiovanniMaria:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

A questo punto mi interesserebbe sapere cosa significa fuoriusciti, da dove, per quale motivo, per fare cosa... forse qualcosa già la so: fuoriusciti senz'altro dal Regno di Napoli, presenti alla corte di Francesco I, parteciparono "FORSE" alle trattative messe in atto per catalizzare l'alleanza con Solimano, ma poi.....???

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Gio Set 10, 2009 7:35 pm

Completo quanto preannunciato con la seconda informazione: F. CORVAGLIA, Ugento e il suo territorio, Galatina 1976, scrive:
Troilo Caracciolo era un ben noto feudatario salentino che nel 1509 vende un feudo rustico a Giovan Pietro Teotino* e che implicato nella rivolta del 1527-1528 riparò in Francia con altri fuoriusciti....

*E. Volpicelli, o.c. p. 450

ho solo poche fotocopie del testo per cui non saprei ricostruire l'intera citazione

stop, non so altro...

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Gio Set 10, 2009 7:55 pm

Cari amici,
rieccomi dopo una intera giornata trascorsa fuori.
Ricapitolando... il primo Troilo indicato da Gianfranco come appartenente alla linea di Melfi DEVE essere necessariamonte un Troiano della linea di Sergianni dei Caracciolo del Sole.
In questa linea melfitana non esiste nessun Troilo ma solo Troiano... allora... stando alla richiesta iniziale di Gianfranco ho pensato che egli riferendosi a Troilo in realtà volesse parlare di Troiano.
Lui poi, mi ha indicato il volume del Ricca che, a sua volta, parla della linea dei Caracciolo Rossi, Bianchi e Viola ossia dei feudatari di Pannarano... una linea diversa da quella di Melfi ... allora ho fatto riferimento al Troilo di quest'ultima linea nome che in effetti è presente.
Da qui sono partite le vostre indicazioni...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Gio Set 10, 2009 9:10 pm

Seguo a ruota ZIA LUCIA:

Caro Gianfranco,
ho appena terminato di sfogliare pagina per pagina Scipione Ammirato “Famiglie nobili napoletane” (1580, rist. anast. Forni Ed., Bologna 1973).
L’autore parla due volte dei Caracciolo:
Vo. I, 105-143: La famiglia Caraccioli Rossi.
Vol. II, 113-119: La famiglia Caracciola.

Nei Caraccioli rossi non esiste alcun Troilo, nessun Troiano, nessun Principe.
Nella Caracciola (Pisquizi, del Sole e altri rami) esistono numerosi Troiano e nessun Troilo. Poiché il tuo Troilo è quasi contemporaneo dell’autore, considerando la sua precisione e affidabilità avrebbe mai potuto omettere un personaggio così importante? Certamente no! Allora non si chiama Troilo ma Troiano e appartiene proprio alla linea del famoso Sergianni (la cui sola discendenza si fregiò del titolo di Principe). Uno di questi Troiano, vissuto tra i due secoli XV-XVI è stato un grande uomo d’armi, scese in Puglia al fianco degli Orsini (mi sembra) e non mi ricordo quant’altro.
E’ ben descritto dall’Ammirato e lo nomina Principe di Melfi.

Tu hai il testo dell’Ammirato? In caso hai due opzioni:
1. Ti faccio le fotocopie o le scansioni e te le invio per posta ordinaria o elettronica.
2. Vieni a Maglie e ti prendi i testi (“...poi mi porti”).

Ora è tardi, devo dormire perché ho veramente fuso.

Dimenticavo!!! Anche il genealogista Shamà (uno dei migliori e forse il migliore d’Italia), non cita nessun Troilo nei suoi alberi ma solo Troiano e questo mi convince ancora di più circa l’imprecisione del nome.

BUONANOTTE A TUTTI!!!! Ronf ronf ronf!...
Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Ospite il Gio Set 10, 2009 9:39 pm

Vincenzì...
bello della zia!!!!!!
Nelle genealogie di Shamà compaiono i Troilo della linea di Pannarano... non compaiono in quella di Melfi.
Se ridai un'occhiata a quanto ho scritto, ti renderai conto che ho ragione.
Ciao Sleep drunken Sleep drunken Sleep e felice notte!!!!!!!!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Gio Set 10, 2009 10:41 pm

Gianfranco,
nel confermare ciò che hanno scritto l’ amico Vincenzo e Lucia e quindi nel dare quasi per certo se non certo il dato che il Troilo Caracciolo che tu cerchi è nella realtà il Troiano figlio di Sergianni ti nvio cio che ho scritto:

Posseggo il testo del CORVAGLIA da te citato nell’edizione originale e non fotocopiata del 1976.

Ebbene ho cercato notizie su Giovan Pietro Teotino come Feudatario ma nell’”Armerista………….”di Amilcare Foscarini viene riportata la Famiglia nobile Teotino che era feudataria i Malandrino, San Giacomo e Casali di Cannole Vignacastrisi e San Giorgio.
Ora trattandosi di un Feudo rustico non so, però non ho trovato nulla consultando il testo inerente “Le successioni Feudali in Terra d’Otranto” di LUIGIANTONIO MONTEFUSCO in due volumi.
Ovvero nessun rapporto tra Caracciolo Trailo/Troiano e Teotino Giovan Pietro o Pietro.

I Teotino non erano degli sconosciuti ed a questa famiglia seppur estinta sin dal secolo XV sono state dedicate delle pubblicazioni.
Ho trovato i “Teotino” nella pubblicazione dal titolo:
“Civitas Neritonensis : la storia di Nardò di Emanuele Pignatelli ed altri contributi / a cura di Marcello Gaballo. - Galatina : M. Congedo, stampa 2001. - 248 p. : ill. ; 25 cm. ((Trascrizione del ms.”
Testo che io posseggo ma presente in molte Biblioteche Roberto Caracciolo a Lecce……………..
Alla nota 29 della pagina 139 si legge:
“Sulla famiglia dei Teotino v.(edi) G.(iancarlo) VALLONE, I Teotino in Terra d’Otranto, in “Il Galatino” del 12/10/1990; ZACCHINO [VITTORIO], Giovan Pietro Teotino “de Nerithono” in Storia e cultura……………..,cit.(ata), pp.25-29.”

Tramite i Teotino si può sapere quale era questo feudo rustico che Troilo Caracciolo vendette.
L’articolo del Professor VALLONE non so dove è conservato………….
L’opera a stampa i ZACCHINO VITTORIO è :
“Storia e cultura in Nardo fra Medioevo ed eta contemporanea / Vittorio Zacchino. - Galatina : Congedo, 1991. - 174 p., \16! c. di tav. ; 24 cm.” Presente in molte Biblioteche Roberto Caracciolo a Lecce,Nicola Bernardini a Lecce……………….

Tutto ciò per avere più notizie sul Nostro Troiano/Troilo Caracciolo…………..




Ora leggendo il testo del CORVAGLIA nelle pagine in cui è scritto di “un tal Troilo Caracciolo” …
Il CORVAGLIA trascrive notizie di seconda e terza mano come si suol dire.

Lui scrive:
“A lume di tali certe notizie,più attendibile sembra la versione fornita da altri autori, secondo la quale un tal Troilo Caracciolo,rinnegato napoletano al seguito del Barbarossa,avrebbe convinto gli abitanti alla resa,promettendo loro alva la vita gli averi. La promessa invero non venne mantenuta. Troilo Caracciolo era un ben noto feudatario salentino che nel 1509 vende un feudo rustico a Giovan Pietro Teotino* e che implicato nella rivolta del 1527-1528 riparò in Francia con altri fuoriusciti.”
La nota infatti è :
* “L. VOLPICELLI o.c. p.450”
Ma qui vi è l’errore di stampa, infatti è VOLPICELLA e non già VOLPICELLI, lo stesso autore del testo, infatti nella Bibliografia inserisce due testi di VOLPICELLA:
il primo è :
“Regis Ferdinandi primi Instructionum liber : 10 maggio 1486 - 10 maggio 1488 / corredato di note storiche e biografiche per cura di Luigi Volpicella. - Napoli : Stab. Tip. Luigi Pierro & figlio, 1916. - XXIV, 520 p. ; 32 cm. ((Ed. di 150 esempl.”
Se ne conservano due copie presso la Biblioteca Nazionale di Napoli
Collocazione:
Inventario CAT 1372128
Collocazione F.PONTIERI D 0125
Note 1 v.
Documento per sola consultazione interna


Inventario DON 813866
Collocazione RAC.ZANG. D 034
Note 1 v.

L’altro è:
VOLPICELLA LUIGI ;Studi di Storia Napoletana, Napoli 1920 che non ho cercato in sbn anche perché l’opera citata a piè di pagina nelle precedenti note è quella riportata sopra.

E’ probabile che questi Studi di Storia Napoletana siano un periodico e non già una monografia in cui il Volpicella ha scritto uno dei suoi tanti saggi.


Riguardo Troilo/Troiano Caracciolo ho trovato nel web:

Da.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Il testo ha questa scheda:
Meridionali a Torino : profili e vicende / Raul Rossini. - Torino : Edizioni palatine, stampa 1961. - 403 p. : ill. ; 22 cm.
Visibile nel sito :
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ora io ho letto tramite la visione parziale di google alla:
Pagina 6
“di aver abbandonato le bandiere di Francia ed esser passato ai propri stipendi — il nostro ribelle feudatario
aggiunse, in quello stesso anno, il dolore per la morte del figlio Troiano, principe di Molfetta, caduto nella grande battaglia di Ceresole

o ...”
Il Ribelle feudatario è Sergianni Caracciolo che ha come figlio Troiano Caracciolo detto Principe di Molfetta.

Di più non sono riuscito a leggere.

Dal sito di Davide Shamà : [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

ho trascritto queste notizie che ne danno conferma :

Don Sergianni (Giovanni) III (* 1487 † 05/08/1559), 2° Principe di Melfi, Marchese di Atella, Conte di Forenza, Barone di Frigento, Signore di Ascoli, Cisterna, Leonessa, Canarda, Rapolla, Atella, San Fele, Lagopesole, Montorio, Candela, Torella, Villamaina e Patrizio Napoletano dal 1520, titoli e feudi confiscati nel 1528 per fellonia; militò nell’esercito francese: Luogotenente Generale in Lussemburgo il 04/12/1543, Maresciallo del Regno di Francia dal 04/12/1544; investito dei feudi di Romorantin, Nogent, Brie-Comte-Robert, Vitry-aux-Loges, Châteauneuf-sur-Loire e l’isola di Martigues il 05/12/1543.
Sposa a) = 1507 Giovanna Acquaviva d’Aragona, figlia di Andrea Matteo III 8° Duca di Atri e Conte di Conversano e di Isabella Piccolomini Todeschini dei Duchi di Amalfi
Sposa b) = Eleonora Sanseverino († post 18/10/1578), la sua posizione è incerta, è nota solo dal testamento di una delle nipoti.

[ex 1°] Don Troiano († cade nella battaglia di Ceresole 15/04/1544), Marchese d’Atella e detto Principe di Molfetta; Patrizio Napoletano, militava nell’esercito francese.
Per la Battaglia di Ceresole ho visto :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ed anche :
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Certo sarà lui il Troilo Caracciolo che a te interessa?

Io credo che bisognerà effettare altri confronti tra vari Autori di testi e confermare che il Troiano Caracciolo deceduto nella Battaglia di Cerasole sia il Troilo Caracciolo riportato dal CORVAGLIA che a sua volta citava il testo del VOLPICELLA.
Ma quale testo poi quello dal titolo “Regis………..” io suppongo
Io vedrei il testo del VOLPICELLA LUIGI………………….

Ma alla luce delle ultime notizie credo proprio che si tratti di Troiano Caracciolo morto nella battaglia di Ceresole………….certo non metto la mano sul fuoco ………..

Ciaooooooooooooooooooooooooooo

Buona nocce ehmm..notte Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep Sleep

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Gianfranco il Ven Set 11, 2009 4:53 am

Vagnoni siete grandi e state confermando sempre più i miei sospetti... ma mi sono ricordato l'ultimo tassello, cioè dove ho letto "principe di Melfi", nel Manfroni, Storia della Marina Italiana, che a pag. 305 dice:

...e che s'ha ragione di credere fosse l'antico principe di Melfi, Troilo Caracciolo.

Very Happy Very Happy Very Happy Shocked Shocked Shocked come vedete non sogno e non storpio ciò che leggo Laughing

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Troilo Caracciolo

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum