baroni di giurdignano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

baroni di giurdignano

Messaggio  Ospite il Lun Mar 23, 2009 5:52 pm

cercvo notizie sui baroni di Giurdignano e sulle famiglie con cui essi erano imparentati. Chi può dare aiuto?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Ospite il Lun Mar 23, 2009 7:45 pm

Marcello...
se ci sono notizie di sicuro Davide Shamà ti può aiutare!!!!!!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Lun Mar 23, 2009 8:47 pm

Caro Marcello,
notizie di che tipo? Giurdignano è stato lungamente soggetto a baroni che a malapena lo avevano visitato. Pensa che i d'Angiò lo assegnarono al loro medico personale. Effettivamente era molto povero come villaggio anche se di antichissima storia. Facci sapere meglio e ti consiglio di andare su questo link dove buona parte delle successioni feudali è ben descritta [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] che qui riporto integralmente:

Giurdignano è un luogo dalle antichissime origini. Frequentato in epoca romana, come testimoniano i resti di una necropoli di età imperiale del II-III secolo dopo Cristo rinvenuta in località Cantalupi, divenne uno dei luoghi d'elezione dei monaci italo-greci che qui hanno lasciato preziosissime testimonianze. In seguito fu un ambito feudo con castello. Nel 1192 Tancredi D'Altavilla, Conte di Lecce e Re di Sicilia infeuda Giurdignano a Niccolò De Noha a cui succede, il figlio Guglielmo che nel 1269 viene privato del feudo da Carlo 1° D'Angiò che lo dona a Erardo Fremi da cui passa nel 1272 a Filippo De Tuzziaco. A lui successe il figlio Ezelino, quest'ultimo morì subito dopo ed i parenti non vollero venire in Italia per prendere possesso dei suoi beni. Per tanto - con regio diploma del 23 gennaio del 1273 - i beni furono devoluti in toto alla Regia Corte. Fu Filippo d'Angiò ad infeudare Giurdignano al suo medico personale Giacomo Pipino, feudo confermato poi da Re Carlo II d'Angiò. Nel 1323 a Giacomo Pipino subentrò Guidone Sambiasi che sposò in prime nozze Filippa di Roberto Cerasoli da cui ebbe sei figli: Letizia, Megalia, Violante, Roberto (che fu Barone di Melpignano e Torchiarolo) Rinaldo, Filippo (che fu Barone di San Vito e Torchiarolo e sposò in seconde nozze, nel 1334, Caterina dell'Antoglietta).
A Guidone succedette Rinaldo che sposò Giovanna di Belloluogo, la loro figlia Antonella vendette infine il feudo, nel 1340 a Giovanni Filippo Santacroce. Nel 1373 Giovanni Filippo vendette Giurdignano a Giacomo Venturi, il quale nel 1349 aveva sposato Antonella Sambiasi. Alla sua morte gli succedette il figlio Leonardo detto "Monaco" il quale sposò Filippa Carmignano, uno dei loro figli, Roberto sposò Elisabetta Dell'Acaya. Fu Giovanni Antonio Orsini del Balzo a sottrarre il feudo ai Venturi per poi cederlo, nel 1439,a Margherita Dell'Acaya che lo acquistò per conto del figlio Buzio De Noha di cui era tutrice. Quest'ultimo ricevette la formale investitura del feudo di Giurdignano dal Re di Napoli Alfonso d'Aragona. Alla morte di Buzio (27/12/1466) gli succedette il figlio Antonello a cui il feudo fu confermato dalla Regia Corte il 15 settembre 1467. A lui successe il figlio Niccolò avuto dal matrimonio con Antonia di Raffaele Maremonti, la formale investitura avvenne nel 1472. Niccolò Sposò Lucia Maremonti da cui nacque Giovanni Vincenzo che gli succedette. Per poi vendere Giurdignano a Giovanni Paolo Rondachi nel 1555. Il figlio di quest'ultimo Bernardino lo rivendette nel 1564 a Cesare De Ponte con patto de retrovendendo. Il feudo ritornò infatti a Bernardino Rondachi che lo vendette definitivamente nel 1568 a Giovanbattista Matino. Quest'ultimo morì nel 1579 e il feudo di Giurdignano passò al figlio Vittorio che - come risulta dall'atto notarile redatto da Notar Cesare Pandolfo il 2 novembre 1584 - lo vendette per 9.200 ducati di carlini d'argento, ma con patto de retrovendendo, a Scipione Santabarbara. Nel 1586 il feudo ritornò a Vittorio Matino che lo rivendette definitivamente e libero da ogni patto ad un suo creditore: Giovanni Bernardino Saetta. Non passano nemmeno dieci anni (1598) che Giovanni Bernardino Saetta rivende Giurdignano con patto de retrevendendo a scadenza decennale ad Orazio Vignes Barone di Pisignano. Il Saetta non esercitò il suo diritto de retrovendendo per cui il Barone Vignes vendette il 18 settembre 1597 a Niccolò Prototico per la somma di 6.900 ducati di carlini d'argento. Alla morte di Niccolò il feudo passò al primogenito Francesco che sposò nel 1622, Maria Castriota Scanderberg. Francesco morì l'8 settembre 1662, gli succedette Antonio, uno dei suoi otto figli. Antonio morì il 2 aprile 1680 e gli succedette il primogenito Giuseppe che sposò Eleonora Trane dei Duchi di Corigliano. Delle due figlie Antonia Maddalena gli succedette per poi sposare Carlo Alfarano Capece, Barone di Lucugnano e Conte di Ugento al quale portò in dote il feudo. Fu il secondogenito Antonio a succedere nel feudo, alla morte di quest'ultimo (1777) gli succedette il figlio Francesco. Alla sua morte (1793) gli succedette il figlio Benedetto l'ultimo signore di Giurdignano che si ritrovò nell'epoca dell'eversione dalla feudalità. Ancora Oggi, Giurdignano, conserva alcune delle più antiche tradizioni del Salento.

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Robert il Lun Mar 23, 2009 8:57 pm

Caro Marcello, sarebbe interessante sapere quale periodo ti interessa in particolare.

Tra il XIV ed il XV secolo una quota di Giurdignano apparteneva ai Venturi di Palmariggi.
Nel 1439 viene acquistato da Margfherita dell'Acaya in nome e per conto del figlio Raguccio de Noha, rimenendo in questa famiglia fino a Gio: Vincenzo che lo vende nell'anno 1555 a Giovan Paolo Rondachi, di famiglia otrantina. Successivamente furono baroni di Giurdignano i Matino, i Santabarbara ed i Vignes con Orazio, che il 18 settembre del 1597 vende il feudo a Nicola Prototico di Otranto.
I Prototico furono feudatari fino al XVIII secolo, imparentandosi con i Castriota Scanderbeg di Gagliano, gli Scolmafora di Brindisi, i Taurisano di Bari, i Cavazza di Otranto, i Delli Falconi, i Tranbi di Corigliano ed infine con gli Alfarano capece, per il matrimonio tra Antonia Prototico e Carlo Alfarano Capece, barone di Lucugnano. Da questo matrimonio nacque Antonio, che successe nella baronia e sposò Saveria Morisco. I loro figli Francesco e Antonia sposarono rispettivamente Personé e Massa di Galugnano. A Francesco, barone di Giurdignano e di Lucugnano, successe il figlio Benedetto, che fu l'ultimo barone effettivo dei due feudi all'atto dell'eversione della feudalità nel 1806.

Robert

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 31.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Robert il Lun Mar 23, 2009 8:59 pm

Mi sono accorto solo ora dell'intervento di Vincenzo e chiedo scusa per la sovrapposizione di notizie similari.

Robert

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 31.01.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Ospite il Mar Mar 24, 2009 7:22 am

grazie ad entrambi per le esaurienti notizie, che hanno soddisfatto la mia curiosità.
Molti centri salentini, spesso trascurati e poco noti, nascondono una storia incredibile che ben merita di essere conosciuta.
Grazie ancora per la disponibilità

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Vincenzo D'Aurelio il Mar Mar 24, 2009 7:42 am

Caro Robert nessuna sovrapposizione! Very Happy
Grazie a te Marcello ! Very Happy

_________________
Ardere et lucere perfectum
avatar
Vincenzo D'Aurelio
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 04.01.09
Età : 43
Località : Maglie

http://www.culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: baroni di giurdignano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum