Neve e Neviere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Neve e Neviere

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Lun Gen 19, 2009 9:53 pm

Signori,
navigando nel web per altri argomenti di ricerca ho trovato la recenzione di un testo pubblicato su questo argomento.
Da tener presente che proprio l'anno scorso, un laureando dell'Università del Salento frequentava l'archivio di stato di lecce per una ricerca sulle Neviere in Terra d'Otranto.
E' un'argomento interessante.
Guardate un pò chi ha scritto il libro e chi ha condotte le ricerche archivistiche? :

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Lo studio e la ricerca si concentra sopratutto nella Provincia di Capitanata, però la dottoressa lopriore, come riporta la recenzione ha esteso l'indagine storica ed archivistica anche nel Salento, infatti la recenzione riporta :

"Anche in molte masserie fortificate nobiliari sparse nel Salento, vi erano delle neviere. Una “…neviera atta a conservar la neve…” è riscontrabile presso la masseria Favarella, di Acaya, di proprietà nel 1674 del pizzimicolo di Lecce Andrea Favarella, dal quale, poi, prese il nome attuale. Una delle neviere più grandi che si conosca è quella che si trova sotto il castello Carlo V, costruito dall’architetto militare Gian Giacomo dell’Acaya di Lecce. Anche Caprarica ebbe le sue neviere; una era posta, lo testimonia il Catasto Onciario del 1744, presso una casa-torre, di proprietà di Diego Brunetti, patrizio di Lecce (p. 244 del catasto). Il documento recita: “…Possiede il Palazzo con più e diverse camere superiori ed inferiori, stalle, rimesse e nivera con piccolo giardino di delizia, sito fuori l’abitato per uso proprio e del suo agente”.

La ricerca di Lucia Lopriore potrebbe essere “rilanciata” con lo spoglio dei Catasti Onciari pugliesi. Potrebbe sicuramente riservare delle inedite sorprese. "

In effetti anche nel nostro Salento ovvero in tutta la Provincia di terra d'Otranto riscontriamo la presenza di neviere. Io ho trovato alcuni atti notarili con i quali la neve veniva venduta. Sarebbe interessante approfondire lo studio, anche se i catasti Onciari di terra d'Otranto, tranne saltuari casi sono aridi di notizie.
Un plauso alla dottoressa Lucia lopriore.
Saluti
Giovannimaria


PS: Ho aperto questa discussione nel forum "Storia", perchè cercando di inserirlo nel forum "Bibliografia salentina" è uscita questa frase : "Spiacente, ma solo utenti con accesso speciale possono inserire argomenti in questo forum.

Infine non credo che l'argomento "esuli dall'area di pertinenza salentina" per i riferimenti storici ed archivistici che la Studiosa Lucia lopriore fa sopratutto all'area della Provincia di Capitanata .
Se è OT sia bloccato o cancellato.

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Ospite il Mar Gen 20, 2009 2:03 pm

Carissimi...
sono chiamata in causa sempre dall'amico Giovanni Maria che ringrazio per la segnalazione. Very Happy Very Happy
Il lavoro sulle neviere, recensito da Teresa Maria Rauzino, pubblicato per i tipi delle Edizioni del Rosone "Franco Marasca" di Foggia nel 2003, dal titolo " Le neviere in Capitanata, affitti, appalti e legislazione", Foggia 2003, riguarda uno studio capillare sulle neviere presenti in Capitanata e comprende in totale 56 comuni sui 64 della nostra bella Daunia.
Nato dall'esigenza di collocare tali manufatti, dei quali mai nessuno per la Capitanata si era occupato se non solo frammentariamente, tra le architetture rupestri e rurali nonché nella storia degli antichi "mestieri".
Nel corso della ricerca, che ha richiesto un impegno di circa quattro anni di studi, ho ritrovato una casistica legislativa di grande interesse che, se mi ha obbilgata a seguire un iter di studi quasi esclusivamente archivistici, mi ha anche permesso di proiettare un fascio di luce sulla tematica in maniera dettagliata e diretta.
E', in buona sostanza, un volume che si colloca nel corollario di studi specialistici sull'argomento che, con mia grande sorpresa, ha trovato numerosi cultori.
Grazie all'amico Giovanni Maria per aver rinverdito un tema a me molto caro che mi ricorda una piacevole esperienza di studi. Very Happy Very Happy
Cordilmente.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Gianfranco il Mar Gen 20, 2009 2:42 pm

PS: Ho aperto questa discussione nel forum "Storia", perchè cercando di inserirlo nel forum "Bibliografia salentina" è uscita questa frase : "Spiacente, ma solo utenti con accesso speciale possono inserire argomenti in questo forum.

Infine non credo che l'argomento "esuli dall'area di pertinenza salentina" per i riferimenti storici ed archivistici che la Studiosa Lucia lopriore fa sopratutto all'area della Provincia di Capitanata .
Se è OT sia bloccato o cancellato.

Come già chiarito in privato la pubblicazione di post nel forum BIBLIOGRAFIA SALENTINA è soggetta a revisione del moderatore, chiunque volesse inviare una recensione su autori salentini o pubblicazioni che hanno una qualche connessione con il territorio salentino, può inviare privatamente una recensione scritta di proprio pugno, ovvero opportunamente autorizzata dall'autore, ad Agnese che provvederà alla pubblicazione.

Naturalmente restiamo disponibili a pubblicare una recensione sul testo di Lucia Lopriore non appena ci verrà inviata.

Per ciò che concerne l'argomento del post in oggetto credo sia più corretto parlare di SEGNALAZIONE SITI provvedo pertanto a spostarlo.

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Ospite il Mar Gen 20, 2009 8:32 pm

Una precisazione è d'obbligo... il lavoro sulle nevere riguarda solo la Capitanata.
Nel'introduzione e nella presentazione la Rauziono e la sottosacritta accennano alle presenze dei manufatti anche in Sicilia e nel Salento come pure si parla delle neviere della Lessinia Centrale, di quelle abruzzesi ecc.
Un cordiale saluto.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Giovannimaria Ammassari il Mar Gen 20, 2009 9:50 pm

Volevo pubblicamente ringraziare il Signor Gianfranco per la risposta, pronta precisa ed esauriente.
Sono io che mi immaginavo che nel forum Bibliografia Salentina si potessero inserire non delle recenzioni ma delle segnalazioni di testi,in forma di scheda, magari da poco editi.
Segnalarli con una scheda Bibliografica in formato ISBN, o comunque una descizione bibliografica concisa.
Del tipo è stato edito dall'Editore il seguente Testo: Autore Titolo......
Quindi trattasi di recenzioni di testi non di Bibliografie, anche se attualmente gli antichi ed amati repertori bibliografici sono desueti.
Io immaginavo un Meta Opac Salentino Very Happy Very Happy per usare termini attuali.
La parola Bibliografia ha forviato i miei pensieri.
Scusate
Saluti e Buona notte Sleep Sleep Sleep

Giovannimaria Ammassari
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 435
Data d'iscrizione : 07.01.09
Località : lecce

http://www.genealogiasalento.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Gianfranco il Sab Gen 24, 2009 9:27 am

A proposito di Ville Neviere vorrei segnalare una bellissima Neviera situata nel territorio di Cellino San Marco e raggiungibile dirigendosi verso Campi Salentina: la si vedrà sulla destra non appena usciti dall'abitato di Cellino.
Si tratta di una splendida villa di inizi novecento se non erro fatta costruire dal celeberrimo economista di Casamassella Antonio De Viti De Marco, che in Cellino aveva numerose proprietà fra le quali anche una grande masseria (oggi restaurata e denominata Li Veli) situata appena un kilometro più avanti sempre sulla strada provinciale per Campi Salentina.

Chi volesse avere maggiori informazioni può consultare il testo di Francesco Spina:

Livello bibliografico Monografia
Tipo di documento Testo a stampa
Autore Spina, Francesco
Titolo Storia di Cellino San Marco dal Medioevo all'eta moderna : studi e documenti dal 9. secolo all'Unita d'Italia ed altre ricerche sul territorio e sulle persone / Francesco Spina
Pubblicazione Cellino San Marco : Cassa rurale ed artigiana, stampa 1985
Descrizione fisica 636 p. : ill. ; 25 cm.

Prestito e riproduzioni Codice ABI Codice SBN Biblioteca AND Informazioni
BR0002 BRI02 IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca pubblica arcivescovile Annibale De Leo - Brindisi - BR
BR0003 BRI01 IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca provinciale - Brindisi - BR
BR0011 BRIPE IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca comunale Ugo Granafei di Serranova - Mesagne - BR
BR0015 BRIPA IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca Comunale Francesco Trinchera Seniore - Ostuni - BR
LE0024 BRICA IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca Comunale - Calimera - LE
LE0097 BRILL Biblioteca Roberto Caracciolo - Lecce - LE
LE0098 BRILE IT\ICCU\BRI\0012952 Biblioteca Provinciale Nicola Bernardini - Lecce - LE


Le coordinate geografiche sono: 40° 27' 42.50'' N - 17°57'52.17'' E

su questo sito si trova un'immagine sia pure non eccezionale: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
ma dovrei avere qualcosa di meglio; a presto.

_________________
Nulla dies sine linea
avatar
Gianfranco
Admin
Admin

Numero di messaggi : 741
Data d'iscrizione : 30.12.08

http://culturasalentina.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Ospite il Dom Gen 25, 2009 10:53 am

Benissimo Gianfranco,
vedo che non sono la sola ad essermi occupata di neviere... interessante la tua segnalazione... questi manufatti, almeno da noi, sono stati interrati o riutilizzati per altri scopi.
Grazie e buona domenica.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Neve e Neviere

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum